Come Costruire il Tuo Brand Online

costruire il tuo brand online

Sia che si tratti di te stesso come professionista o hobbista, o come responsabile d'azienda, avere una consistenza tale da riuscire a costruire il proprio brand online come si deve, è cruciale. L'obiettivo è di costruire un'immagine o idea di te o del tuo business, direttamente nella mente di coloro che entrano in contatto con il tuo profilo o la tua presenza online, così che diventi solida e persistente. Per farlo la parole d'ordine è: costanza. Del resto, come pensi che si possa ottenere il risultato sperato se, ad esempio, tu cambiassi immagine o modo di comunicare in ogni occasione? Essendo un argomento che mi sta molto a cuore e per il quale molti fanno domande, ho pensato di mettere insieme in questo post una serie di indicazioni utili per tutti coloro che vogliono iniziare a costruire la propria immagine professionale o che vogliono rafforzare il proprio brand online per un prodotto, un marchio, un'impresa.

Brand Online = Username

Qualunque sia il servizio online a cui ti iscrivi, direi che non è il caso di usare un nome di fantasia. Utilizza sempre lo stesso che, ovviamente, deve corrispondere al brand online che vuoi costruire o promuovere. Usalo per gli strumenti con cui comunichi (Skype, Messenger, ecc...), nei vari social network, gruppi e profili e fan pages (Facebook, Twitter, Flickr, Soundcloud, LinkedIn...) e su tutti quei siti web 2.0 come aggregatori o bookmarks (Digg, Reddit, Stumble Upon...). Anche il tuo indirizzo e-mail dovrebbe corrispondere quanto più possibile al tuo brand online, sarà molto più facile per qualcuno ricordarselo ed immediatamente associarlo al tuo prodotto o servizio. Ad esempio, pensa al mio brand online e alla mia e-mail: valerio@valerio.it

Brand Online = Immagine Profilo

Se ti registri a qualsiasi servizio online è sempre possibile, se non addirittura obbligatorio, inserire un'immagine da associare al tuo profilo. Se stai promuovendo te stesso, il tuo brand online è sicuramente composto dalla tua faccia, quindi mettici una bella foto e fai in modo che sia sempre la stessa per ogni social o sito web in cui ti iscrivi.

Se rappresenti un'azienda puoi sfruttare il tuo logo in due modi. Puoi usarlo per intero oppure puoi estrarne una parte più importante e riconoscibile. Questa può essere un dettaglio del tuo logo oppure la parte grafica

La favicon del sito Apple

più rappresentativa, inoltre dovresti usare questa immagine anche come favicon (quell'icona piccola che compare sulla barra degli indirizzi quando visiti alcuni siti web) per il tuo sito. Ad esempio Apple utilizza solo la mela, non riproduce l'intero marchio in ogni dove.

Brand Online = Design Coerente

Anche sui social puoi avere una personalizzazione del profilo o della pagina fan. Quindi perché non rendere l'immagine coerente con la tua comunicazione, il design del tuo sito web aziendale o blog, e quindi con il tuo brand online? Su Facebook puoi giocare con la cover della tua fan page e l'immagine del profilo (quella nel quadrato a sinistra), su Twitter puoi cambiare colori e sfondo, su Youtube puoi modificare il template del tuo canale video, e così via.  Dare una coerenza a tutto ti farà sembrare un vero professionista, attento e scrupoloso.

Le firme nelle email

Iniziamo subito col dire una cosa: se nella firma delle tue e-mail c'è tutta quella manfrina sulla privacy, sul fatto che il documento è destinato ad una persona specifica e che se qualcuno ha ricevuto per sbaglio la tua e-mail non dovrebbe leggerla, ecc... bè... stai messo male. Primo: se tu sbagli a mandare la mail a qualcuno che non è tuo vero destinatario, è solo colpa tua. Secondo: chi ti dice che una persona che riceve una mail possa intuire che non era a lui/lei destinata? Terzo: per arrivare a leggere il tuo disclaimer, ha già sicuramente letto tutta la mail, quindi tutto inutile avvertirlo che non avrebbe dovuto ficcare il naso dove non volevi. Quarto: quel testo in calce ad ogni tua comunicazione oltre ad essere noioso e dimostrare che tu possa non solo sbagliarti ma anche essere tanto presuntuoso da intraprendere azioni legali per tue disattenzioni, ti rende un po' ridicolo agli occhi di chi osserva dettagli come questo. Il tuo brand online non ne esce bene... Quinto: sui device mobili leggere le tue email diventa scomodo.

Al contrario, pensa ad inserire ben leggibile il tuo nome, la tua posizione in azienda, ed i tuoi contatti. Ne bastano 3 o 4: due recapiti telefonici e due online. Ad esempio: telefono ufficio, cellulare, Twitter e Facebook. Se hai fatto bene le cose che ti ho detto sopra, sarai rintracciabile ovunque, quindi non dovrai riportare ogni singola tua presenza online. Il fax lascialo stare... sarà sul tuo sito web semmai.

Conclusioni

Forse ti sembreranno cose scontate, ma se fai un'attenta analisi della tua situazione, vedrai che sicuramente in qualche cosa sarai carente o impreciso. Al contrario, seguendo queste semplici indicazioni, te ne potrai uscire con un'immagine sicuramente più professionale e curata, così che il tuo brand online ne possa trarre un beneficio quasi immediato, ed essere non solo raggiungibile ma anche riconoscibile ovunque, sulla Rete.

Se vuoi saperne di più sul brand online, reputazione e ricevere altre preziosi consigli per il tuo business, giovedì 21 novembre ad Ancona si terrà un workshop gratuito insieme a me, ai professionisti di Esserci Comunicazione e de il Sole 24 Ore.

Fai Click Qui per Iscriverti e Partecipare

seminario 21 novembre