I Video su Facebook

I video sono, in assoluto, il miglior modo per condividere le proprie idee, il proprio know-how e ovviamente, i propri prodotti o servizi. Youtube ha cambiato le cose, e Facebook non è stato da meno. Ora bisogna unire la potenza comunicativa del video con la diffusione del video.

Ma Youtube non è lo strumento giusto.

Facebook, non è una novità, sta prepotentemente scalando la classifica delle piattaforme video e ovviamente, non ci pensa proprio a premiare la concorrenza.
Ecco che condividendo un video da Youtube su Facebook, questo viene pesantemente penalizzato. L'immagine di anteprima è quadrata (hey ma i video sono rettangolari!) e molto piccola. Il testo è posizionato alla destra dell'immagine e... ovviamente l'algoritmo di distribuzione organica dei contenuti, non aiuta.

Già condividendo da piattaforme come Tumblr, considerate meno insidiose, offre anteprime più ricche ed interessanti all'occhio dell'utente social.

L'algoritmo di Facebook per i Video

Può essere difficile sapere quale tipo di contenuto condividere per ottenere il maggior impatto sui propri follower, le regole con cui l'algoritmo si muove sono segrete quanto la ricetta della Coca-Cola, ma... qualcosa si riesce ad intuire e con qualche prova, si possono ottenere degli schemi su come Facebook ragiona. Inutile dire che in una strategia articolata, quella dei video è fondamentale e non va affatto ignorata. Non solo.
È stato provato che lo sharing dei video premia il posizionamento organico.
La prova è presto fatta, fai così: prova a vedere un video sulla tua timeline, e magari fai mi piace.
Scommettiamo che da quel momento in poi ti verranno proposti sempre più video?
La stessa cosa non accade per le foto di gattini, quindi inutile provarci :)

Se guardi il grafico qui sopra vedrai proprio che i video la fanno da padrone e battono clamorosamente le foto.

Strategie per sfruttare i video su Facebook

Ok vediamo ora come fare per migliorare non solo la distribuzione dei propri contenuti video, ma anche come realizzare dei video efficaci.

1. Carica i VIDEO su Facebook come nativi

Si tratta di caricarli direttamente dentro Facebook, non di linkare il tuo video caricato su Youtube (o altra piattaforma com Vimeo, Viddler...). Prima di tutto non verrai penalizzato nel layout del tuo post, e poi la distribuzione organica sarà maggiore.

Il player di Facebook fa il suo dovere e va benissimo, soprattuto sui dispositivi mobile che poi è dove la maggior parte delle persone consuma, oggi, i contenuti che posti.

2. Inserisci delle didascalie o una intro

È fondamentale che nei primi 5 secondi si sappia subito chi sei e di che cosa parlerai. Quindi usa un editor video per aggiungere un titolo o un filmato intro (magari con l'animazione del tuo logo). Con un semplice iPhone puoi fare miracoli, eccome come devi fare e cosa ti serve:

- prendi il tuo fidato selfie stick e monta il tutto per girare il tuo video

- mettiti in posizione, mai luce alle spalle, e sistemati in una location silenziosa

- inizia a girare :)

- quando hai finito apri il video con iMovie (se non ce l'hai, scaricalo dall'App Store, è gratis), taglia inizio e fine dove ti si vede azionare il pulsate e aggiungi un titolo fra i tantissimi disponibili

- carica il video su Facebook!

3. Il tuo Video Profilo e Featured Video

Il video Featured nella pagina ufficiale di Brendon Burchard

Il video Featured nella pagina ufficiale di Brendon Burchard

Ora Facebook ti da la possibilità di avere un tuo video profilo in evidenza e un video featured. Il video in evidenza verrà veramente messo in evidenza nella tua pagina, e potrai sfruttarlo per firmare il tuo business o la tua figura di esperto.

È un passaggio fondamentale a cui devi prestare molta attenzione, se non sei un campione a girare i video, vale la pena investire qualcosa e assoldare un videographer professionista.

Il tuo video dovrebbe parlare di te, della tua visione, delle tue qualità e del perché sei lì ora.

4. La Call To Action

Non puoi non inserire una Call To Action sul tuo video, alla fine possibilmente... È il comando che dai al tuo utente: FAI QUESTO, VAI QUI, REGISTRATI, SCRIVIMI, COMPRA... insomma, che cosa vuoi che faccia qualcuno appena finisce di vedere i tuoi video?

Puoi inserire un testo o con sistemi più sofisticati, puoi aggiungere un box per l'iscrizione alla tua newsletter o un link alla tua landing page.

Dai un'occhiata a questa piattaforma che sfrutta i video nativi e ti permette di fare molte cose con semplicità, si chiama Social Video Spark.

5. Posta e Riposta!

I video migliori, lo vedrai dalle statistiche di LIKE e Condivisione, vanno obbligatoriamente ripostati. Primo perché piacciono, secondo perché non tutti lo avranno visto, secondo perché i nuovi follower non hanno avuto occasione giorni fa di vederlo.

Non pensare che ti stai ripetendo. Facci caso a quanto veloce scivolino via i contenuti sui social e la nostra memoria è corta... molto corta.

6. Invita alla condivisione e al posting

Perché non chiedere un mi piace o uno share nel tuo video? Intendo proprio, di dirlo! Nei saluti finali invita i tuoi spettatori a condividere, a commentare, a fare MI PIACE e magari a mandarti un video di risposta o a postare il proprio video sulla tua pagina.

Ti sembrerà una sciocchezza ma funziona.

7. Fai il boost o gli ads con i tuoi video

Le metriche di cui devi tener conto quando fai delle campagne video sui social

Le metriche di cui devi tener conto quando fai delle campagne video sui social

I video migliori vanno messi in evidenza facendo il boost del post, oppure creando delle vere e proprie campagne ad hoc, solo con i video. Io ho ottenuto risultati strepitosi a costi bassissimi (parliamo di 1 cent a visualizzazione), e se hai fatto tutto quanto ho spiegato sopra, otterrai anche delle ottime conversioni.

8. Usa tool avanzati a basso costo

Ce ne sono tanti in circolazione, Social Video Spark però è quello che ho scelto di usare. Questa piattaforma (non è un software!) sembra funzionare molto bene per una serie di motivi:

- usa il player di Facebook, quindi una maggior distribuzione

- è facile da usare

- permette la programmazione dei post

- costa poco

- nessun software, funziona anche su mobile

- aggiungi Call to Action e Intro facilmente, sfruttando i tanti template disponibili

Consigli finali per i tuoi video su Facebook

Concludendo, il mio consiglio è quello di fare video, anche se all'inizio non ti sentirai a tuo agio a parlare al tuo smartphone e avrai il terrore di fare della papere colossali.
Non devi essere perfetto, nessuno lo è, e quello che stai facendo non è un provino per l'Actor Studio, ma è solo un modo vincente per comunicare con i tuoi amici, clienti e follower.
Disinvolto, naturale e con contenuti interessanti.
Aggiungi un tool efficace come Social Video Spark e un selfie stick.

Tu non hai bisogno di altro e il tuo pubblico vuole solo questo.