Salto di Qualità: Tre Cose che il Tuo Sito Web Deve Avere

3 cose da fare per migliorare il tuo sito web

I tempi cambiano, le mode cambiano, le automobili, i vestiti, i gadget... il tuo sito web non è da meno. Solo che in quest'ultimo caso, non si tratta solo di un trend, ma più precisamente di necessità che mutano per i tuoi lettori, e nuove possibilità che hai di fare business in rete usando nuove tecnologie o strategie. In poche parole, se il tuo sito web è più vecchio di 2 anni, o se lo hai recentemente ristrutturato senza tenere conto di quanto ti dirò qui, rischi di trovarti nella situazione che gli americani paragonano ad una partita a poker: stai lasciando un sacco di soldi sul tavolo. Vediamo di cosa si tratta.

Sito Web con Design Responsive

I dispositivi mobile sono una realtà affermata, che in alcuni casi rappresentano oltre il 50% delle visite che arrivano sulle tue pagine. Il bello è che sono facili, rapidi da usare, li hai sempre con te e... hanno schermi di tante dimensioni! Tablet da 10 pollici, phablet (che schifo di nome!) da 7 o 8 pollici, smartphone da 4 o 5 pollici... Tutti touch e con schermi brillantissimi ma, riusciranno a far visualizzare correttamente il tuo sito web? Sarà semplice navigare fra le tue pagine, usando le dita per cliccare sui menu anziché usando il mouse? E poi... siamo certi che il tuo sito web abbia tutto (dalle immagini al codice) ottimizzato per essere caricato velocemente anche da chi si connette con la rete cellulare?

Ci devi pensare, e devi farlo velocemente. Il design responsive è la tecnica di web design escogitata un paio di anni fa, proprio per venire incontro a questa esigenza. In poche parole, grazie al codice utilizzato per realizzare le tue pagine, le immagini, i menu di navigazione, i testi e tutto l'impaginato si adattano allo schermo del device utilizzato dal tuo visitatore. Senza che lui o te dobbiate fare nulla, senza opzioni da scegliere o versioni alternative (leggi doppie) del tuo sito web da implementare.

Non solo. Il blog ufficiale di Google, nel giugno del 2012, ha pubblicato un post dove viene affermato che sono premiati i siti web realizzati in questo modo, proprio perché offrono un'esperienza migliore ai loro utenti. Quindi pensaci bene, ne vale la pena.

Valerio.it ad esempio è responsive da quasi 2 anni ed il motivo è semplice: oltre il 35% dei miei visitatori utilizza dispositivi mobile per leggere queste pagine.

Sito web modulare

WordpressSe il tuo sito web è blindato, difficilmente andrai lontano, senza dover spendere una valanga di soldi. Che significa? Significa che se stai usando un software per gestire le tue pagine (in gergo si chiama framework) che non permettere di essere espanso con nuove funzionalità, che siano semplici o complesse, e soprattutto veloci da implementare, sei fuori dai giochi. Questa pessima situazione di solito si verifica quando il tuo sito è di quelli "fatti a mano dal cugino di un amico" oppure quando qualche agenzia è stata tanto abile da rifilarti qualche loro prodotto (realizzato in proprio) e che non verrà mai sviluppato o aggiornato come si deve. Ci sono ovviamente delle eccezioni, infatti ho recentemente conosciuto un'azienda che ha prodotto un CMS il cui sviluppo è parte del loro core business, quindi una cosa seria. Presta comunque attenzione a cosa sceglierai se mai ti trovassi oggi nella situazione di dover scegliere quale strada prendere. Il suggerimento è Wordpress perché è ultra espandibile, tutti ci possono mettere le mani sopra ed ha tanti, tanti moduli extra (plugin) per ogni esigenza. Lascia stare Joomla o Drupal, sono robusti ma più difficili da gestire se non sei un'esperto e molto meno sviluppati a livello mondiale.

Qualche esempio di modularità di cui potresti aver bisogno: forum, e-commerce, blog, archivio documenti, membership, front-end editing, invio file, integrazione con i servizi Google... vado avanti?

Ora fai un'esame di coscienza e pensa al tuo sito web attuale. E' in grado di fare tutto questo o potresti implementarlo con queste funzionalità in poche ore...?

Integrare un Business Blog nel tuo sito web

Se non hai un blog non potrai mai affermarti. Detto questo, avrei detto tutto. Ma andiamo un po' più a fondo... Il blog è la tua finestra sul mondo del web, dal quale affacciarsi e parlare a tutti. E' qui che potrai esprimerti al meglio, dire la tua, spiegare il tuo prodotto ed i tuoi servizi, dimostrare quanto ne sai in materia e, successivamente, farti universalmente riconoscere come un'autorità del settore. Fare blogging è facile, farlo bene è un'altra cosa. Prima di tutto devi avere la giusta piattaforma, e anche qui Wordpress è la soluzione migliore, visto che è nasce per il blog. Poi devi avere un piano editoriale, se vogliamo chiamarlo così, ovvero un elenco di argomenti da affrontare almeno settimanalmente, curando il titolo ed i contenuti. Ci sono tante tecniche di scrittura per il blog che puoi impiegare, ma tieni conto che la sostanza e la lunghezza del testo sono sempre importanti: almeno 350 parole e contenuti che i tuoi lettori possano trovare interessanti. Se sei veramente bravo susciterai reazioni, commenti, condivisioni sui social e le persone inizieranno a seguirti perché vedranno in te la risposta ai propri problemi.

Parleremo di come poter migliorare il tuo sito web con operazioni di personal brand, e-commerce e blog da professionisti, giovedì 21 novembre alle ore 15.00 all'Hotel Klass in Ancona all'evento gratuito intitolato:

il Tuo Business Online la fortuna del principiante non esiste

Partecipa gratuitamente - tutti i dettagli e la registrazione QUI