Tutto quello che sai è FALSO – Ultima Parte

tutto quello che sai di Internet Marketing è falso

Ti ho fatto attendere un po' più del dovuto per l'ultimo post di questo ciclo sulle falsità dell'Internet Marketing, ma volevo scegliere con cura quali altre bugie o falsi miti riportare in questo ultimo articolo. Il fatto è che ce ne sono veramente tante, gli improvvisati professionisti in questo settore fioccano come le graminacee in primavera, e le fandonie che mi sento raccontare dai clienti che sono stati contattati da questi personaggi, sono, ogni giorno, sempre più grosse. In questo post parlo di strategie che alcuni considerano avanzate, irraggiungibili o che non funzionato, ma che in realtà sono alla portata di tutti e possono portare ad ottimi risultati. Non mancherò di evidenziare come spesso, i soliti incompetenti, ti possano raggirare, raccontando l'esatto contrario.

7. BUGIA:L'E-Mail marketing è morto, e non funziona.VERITA':L'E-Mail marketing se fatto bene (e ci sono regole e strategie precise da seguire) funziona alla grande! Alla base di questa bugia ci sono fondamentalmente due motivazioni: ignoranza o invidia (o entrambe le cose), e ti spiego perché. Se provi a fare e-mail marketing senza sapere come farlo, ti farai solo tanto male... ma tanto. A cominciare dall'essere indicato come spammer fino allo spendere un sacco di soldi senza alcun ritorno. Una componente assai frequente, è l'ignoranza tecnologica. Ci sono professionisti che ancora credono che non si possano inviare centinaia di migliaia di e-mail ogni giorno, giustificando questo assunto con scuse del tipo: "i mezzi per spedire tante email non esistono" o "sono solo alla portata di aziende con fondi illimitati"Ovviamente, tutto falso. Tramite la mia piattaforma vengono spediti oltre 4 milioni di e-mail ogni mese senza problemi, per me e per i miei clienti. Ma la motivazione che chiamo invidia è quella che mi fa sorridere di più. Dietro ad essa ci sono probabilmente fallimenti catastrofici ottenuti nel cercare di costruire liste, generare traffico e quindi profitto, cercando di imitare quelli che ce l'hanno fatta.

8. BUGIA: Le affiliazioni non funzionano, ne per gli affiliati, ne per le imprese. VERITA': Le affiliazioni, se fatte come si deve, portano prosperità a tutti. Come per l'e-mail marketing, bisogna avere la conoscenza e la tecnologia adeguata. Questi i requisiti minimi, poi non devono mancare la capacità creativa o intraprendete (tua o del tuo consulente) e ovviamente una buona offerta. Sì perché le affiliazioni non potranno mai risolvere i tuoi problemi se quello che vendi non piace, è troppo caro o non è presentato nel modo giusto. Questi sono valori che dovrai sempre tener presente, in qualsiasi ambito (leggi questo mio post sui motivi per cui le persone vanno su Internet). Per le imprese segnalo poi il problema avidità che si fa sentire quando c'è da stabilire quanto distribuire ai propri affiliati che, ricordo, vengono ricompensati solo a successo (vendita) ottenuta. L'unico modo che hai di attirare affiliati ed invogliarli a promuoverti, sono commissioni succulente. Se sbagli qui, hai toppato di brutto. Dietro al mancato successo degli affiliati invece ci sono solo scarse nozioni o scarsa volontà. Le affiliazioni funzionano alla grande, sono meritocratiche e richiedono, come tutte le cose, impegno e dedizione.

9. BUGIA: Non posso sapere cosa fanno i miei concorrenti. VERITA': Se sono su Internet, puoi saperlo eccome, puoi anche vedere i loro annunci pubblicitari. A volte sembra proprio sfuggire il concetto che qualsiasi attività svolta in rete sia pubblica, accessibile e rintracciabile. Non mi soffermerò molto su questo punto, perché coinvolge servizi e software un po' da smanettoni, ma sappi che puoi facilmente sapere (a volte pagando): quanto traffico e visitatori hanno i siti web dei tuoi concorrenti, che annunci hanno pubblicato o stanno pubblicando su AdWords e su Facebook in diretta competizione con i tuoi, che attività di marketing collaterale stanno svolgendo i competitors della tua o di altre nicchie, quali tecniche di conversione vengono adottate per catturare contatti, fare più vendite e fidelizzare.

10. FALSO MITO: Apro un e-commerce e vendo senza problemi, tanto tutti vanno a fare acquisti in rete. VERITA': E' vero che l'e-commerce può portarti a successi inaspettati e tanti soldi, ma non basta realizzare un sito per sfondare. Ultimamente mi sono specializzato proprio in questo, venendo da un settore dove si è sempre fatto del commercio on-line, posso trasferire questo prezioso know-how anche a chiunque, in qualsiasi nicchia. Con mio enorme rammarico ho potuto poi vedere tutti gli errori commessi da tanti imprenditori che si sono affidati agli zombi del web marketing, spendendo una montagna di soldi, ed ottenendo ZERO profitti. Dando per sempre validi gli assunti di cui sopra (prezzo, prodotto, presentazione), un e-commerce senza una precisa strategia di pre-lancio, lancio e marketing, è solamente destinato al fallimento. Quindi, OK E-Commerce, ma come si deve!

BONUS INTERNET MARKETING

Aggiungo qualcosa che proprio mi sta qui... e me ne devo liberare.

FALSO MITO: Realizzo da solo il mio sito web (anche e-commerce) e risparmio un sacco di soldi. VERITA': Se ancora credi che l'avere successo on-line sia solamente legato al possesso di un sito web... credimi, ci potrai solo che sbattere la faccia. Purtroppo in molti non comprendono che il sito è solo uno strumento, e non è neanche l'unico che è necessario attivare affinché si abbia successo. Se la pensi così, sarebbe come pretendere di chiamare casa, una capanna senza il tetto. Non parliamo poi del risparmio. Tralasciando ogni possibile considerazione estetica, creativa e funzionale, sappi che prima o poi ti troverai a non saper più che pesci prendere. Sarai impantanato in qualche problema tecnico o non saprai come attivare quella funzione che tutti hanno (e tu no), indispensabile per il tuo business. Ecco che il risparmio se ne va, il tuo tempo vola ed il risultato è pietoso.

In conclusione, mi sento ancora una volta di consigliarti di: informarti bene, non credere a chi non riesce ad argomentare con prove tangibili quello che ti racconta, a non sottovalutare mai il fatto che Internet (ed il marketing) sono in costante evoluzione. Una cosa che andava bene 6 mesi fa, oggi potrebbe non solo non funzionare più, ma addirittura danneggiarti (leggi ad esempio questo post).